Archivio

Un Comune sempre più Riciclone

Carpi premiata per la riduzione dei rifiuti e la qualità della raccolta differenziata!

“Comuni Ricicloni dell’Emilia-Romagna” è l’edizione regionale della storica iniziativa nazionale di Legambiente, che premia i migliori risultati conseguiti dalle amministrazioni comunali in tema di gestione dei rifiuti urbani nel corso del 2018.

È il terzo anno consecutivo che Carpi viene premiata in una o più “sezioni”, nella categoria dei comuni con più di 25mila abitanti: questa volta (dati 2018) è risultata prima per la minor quota pro capite di rifiuti indifferenziati (69, 3 kg per abitante) e seconda per la maggior percentuale per la maggior percentuale di raccolta differenziata, con l’84,1!

Le prestazioni delle amministrazioni comunali premiate il 31 ottobre hanno confermato i continui passi avanti nella corretta gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna: sono infatti 84 i Comuni sopra il 75% di Raccolta differenziata. Se si guarda invece al rifiuto indifferenziato, ben 89 comuni smaltiscono meno di 150 kg/abitante all’anno, cioè raggiungono e sorpassano gli obiettivi del Piano Rifiuti al 2020.

Tra i territori più avanzati si conferma la bassa modenese che con il gestore AIMAG ha avviato già dal 2015 il modello di raccolta domiciliare per i propri comuni, oggi tutti a tariffa puntuale, e con un risultato medio oltre l’85% di RD.

A livello regionale aumenta anche il numero di Comuni che ha attivato la tariffazione puntuale, obbligatoria entro il 2020 (Piano regionale dei rifiuti). La tariffa puntuale permette di misurare i conferimenti di ogni singola utenza e quindi di fare pagare in modo proporzionale al rifiuto prodotto.

Approfondimenti

Comuni Ricicloni Emilia-Romagna

(pubblicato il 28 Novembre 2019)