Archivio

Si riparte, ma meglio di prima

Arriva il “bonus bici” e Carpi rilancia con incentivi comunali!

È ormai evidente: uno degli aspetti cruciali per la ripresa nella fase 2 sarà la mobilità sostenibile.

Attraverso il decreto Rilancio, il Governo ha introdotto un bonus mobilità per l’acquisto di bici e micro mobilità elettrica che vale per il 60% della spesa effettuata e per un massimo di 500 euro.

Il Comune di Carpi, al bonus dello Stato, ha aggiunto incentivi comunali per l’acquisto di veicoli elettrici, con domande da presentare entro il 31 ottobre 2020.

C’è un bonus comunale per l’acquisto di velocipedi a pedalata assistita che vale anch’esso per il 60% della spesa residua rimasta a carico dell’acquirente e per un massimo di 500 euro e sono disponibili importanti contributi anche per monopattini e ciclomotori, motociclo/carrozzette e autovetture a propulsione 100% elettrica: qui tutte le info!

Per incentivare ancora di più i carpigiani all’uso delle due ruote negli spostamenti casa-lavoro, il Comune ha attivato un ulteriore bonus: “bike to work”, 0,25 euro al Km fino ad un massimo di 50 euro/mese (percorso minimo casa-lavoro: 1 km).

Durante il lockdown tutti abbiamo notato e apprezzato il netto miglioramento della qualità dell’aria. E ora, c’è qualcuno che aspira a rimettersi in colonna sulle tangenziali? O a vagare in cerca di un parcheggio? E a respirare polveri sottili a dosi massicce?

La bicicletta è il mezzo più sicuro, permette il distanziamento tra le persone e l’alleggerimento del traffico. Inoltre consente di fare movimento per rimanere in salute e riduce l’inquinamento atmosferico che pare correlato alla vulnerabilità al Covid-19.

Avanti, tutti in bicicletta! Meno contatti a rischio, meno inquinamento, maggior risparmio e tanta salute.

Approfondimenti

Incentivi comunali per comprare veicoli elettrici
#PRIMALABICI: la nuova campagna FIAB per la Fase 2 - La mobilità dopo l’emergenza

 

(pubblicato il 28 Maggio 2020)