Archivio

Il mio condominio è sostenibile

Il CEAS partecipa al nuovo progetto regionale INFEAS che coinvolge le microcomunità

Il progetto Condomini sostenibili, promosso dall’Università Verde di Bologna e dal Comune di Ravenna, nasce per promuovere la sostenibilità nei condomini o in limitate aree urbane, mettendo a sistema strumenti e azioni che siano replicabili in diversi territori.

I condomini rappresentano oggi uno dei contesti più significativi in cui esplicitare e applicare le strategie di sviluppo sostenibile, così come evidenziate nell’Agenda ONU 2030, che dedica a questo ambito un obiettivo specifico.

Fonte: http://www.audis.it

La sfida dello sviluppo sostenibile si deve confrontare necessariamente con un intervento multisettoriale a partire dalle microcomunità, i condomini, che insieme vanno a formare le aree urbane più o meno grandi. Il condominio viene così individuato come un tassello di un sistema più complesso che comprende altri elementi, come l’ambiente nelle sue varie accezioni, la rete dei trasporti che ne agevolano la fruizione e le infrastrutture di servizi che le garantiscono l’integrazione con il territorio, ecc.

Una prima fase del progetto Infeas sarà dedicata al benchmarking per individuare le esperienze e gli strumenti più interessanti, prima di tutto per una valutazione della qualità ambientale dei condomini e, a seguire, per lo sviluppo di interventi migliorativi che prevedano il coinvolgimento attivo dei cittadini residenti.

A conclusione del progetto verrà prodotto un toolkit  operativo a disposizione dei CEAS. Si prevede inoltre di organizzare un evento finale di diffusione dei risultati raggiunti aperto a tutte le amministrazioni locali della regione.

Il CEAS è partner di progetto e ha ottenuto un finanziamento dalla Regione per attivare su Carpi attività in un quartiere della città e in un condominio con azioni mirate sul tema “rifiuti” e “zanzara tigre”. Vi terremo aggiornati!

Approfondimenti

RES, rete dell’educazione alla sostenibilità in E-R

Info
Ceas Unione Terre d’Argine
.(JavaScript deve essere abilitato per visualizzare questo indirizzo email)

(pubblicato il 30 Aprile 2019)