Archivio

Al via il progetto “CEAS in movimento”

Per alleggerire gli spostamenti casa-scuola e promuovere la cultura della mobilità sostenibile

L’inquinamento dell’aria sta soffocando l’area padana ed una delle cause principali è sicuramente l’uso dei mezzi privati a motore per gli spostamenti.

Occorre quindi unire tutti gli sforzi, a tutti i livelli, per intervenire ed attenuare i danni di una mobilità così impattante sulla salute.

Anche il sistema INFEAS della Regione Emilia-Romagna dà il proprio contributo educativo con attività di informazione e sensibilizzazione per coinvolgere su queste tematiche il mondo della scuola e la cittadinanza. In quest’ottica nel corso dell’attuale anno scolastico, oltre a dare continuità ad attività già sperimentate negli anni passati, partirà il nuovo progetto “CEAS in movimento”, per promuovere la mobilità sostenibile (con particolare riferimento agli spostamenti casa-scuola) e stili di vita sani.

Le macro-azioni su cui si svilupperà il progetto “CEAS in movimento” sono tre:

1. Progettazione di moduli formativi per l’implementazione della figura del mobility manager scolastico, in collaborazione con ARPAE - Servizio Educazione alla Sostenibilità e con l’Ufficio Scolastico Regionale. Mettendo a sistema le diverse esperienze già realizzate, i Mobility Manager Scolastici saranno formati e supportati per promuovere e gestire attività educative sulla mobilità sostenibile nelle scuole.

2. Monitoraggio della mobilità casa-scuola individuando uno strumento digitale open source utile alle analisi e alla pianificazione strategica degli spostamenti e che favorisca anche il monitoraggio e la misurazione dei benefici ambientali in mancate emissioni di anidride carbonica e sostanze inquinanti, oltre ad evidenziare i benefici conseguenti alle scelte “attive” in termini di salute (es. Kilocalorie consumate). 

3. Potenziamento della campagna di comunicazione regionale “Siamo nati per camminare”, con alcune integrazioni. La campagna mette in luce i diversi vantaggi della mobilità pedonale e ogni anno propone un approfondimento specifico. Una delle principali novità del 2018 sarà il coinvolgimento delle famiglie nella Settimana di spostamenti casa-scuola a piedi (o con mezzi sostenibili come la bicicletta, l’autobus, l’auto condivisa, ecc.) con raccolta dei dati a cura delle insegnanti. Il periodo individuato per questa iniziativa va dal 16 al 22 aprile (Giornata della Terra) .

Il Centro Antartide, capofila per il progetto, ha sviluppato una particolare competenza sul tema promuovendo e gestendo a livello regionale la campagna “Siamo nati per camminare”. I CEAS d’appoggio, come il CEAS Unione Terre d’Argine, hanno partecipato attivamente ai progetti di sistema relativi alla mobilità sostenibile sviluppati nell’ambito del sistema INFEAS regionale. Oltre a ciò caratterizzano la loro azione sui propri territori di competenza proprio su questi temi, avendo sviluppato, a vario titolo e secondo differenti modalità, progettualità relative alla mobilità sostenibile in senso ampio.

La collaborazione tra i Ceas si realizzerà anche attraverso lo scambio di buone pratiche e di esperienze territoriali. Le modalità individuate per lo sviluppo del progetto consistono in alcuni incontri in plenaria e altre conferenze a distanza, dopodiché si prevedono degli incontri di rete sui singoli territori.

Vi terremo aggiornati!

Per informazioni:
CEAS Unione Terre d’Argine
tel. 059 649990, .(JavaScript deve essere abilitato per visualizzare questo indirizzo email)

(pubblicato il 24 Gennaio 2018)