Archivio

Contro la zanzara tigre… ci pensano gli studenti

La classe 3° E del Liceo Fanti di Carpi ha partecipato a un progetto di alternanza “scuola-lavoro” su questa tema e ora incontra i cittadini

Come ogni anno il ritorno della bella stagione ripropone la necessità di prevenire e combattere la fastidiosa presenza nei nostri territori della zanzara tigre.

Foto: Uno studente della classe 3° E interviene al convegno vestito da zanzara tigre

Il Settore Ambiente del Comune di Carpi ha avviato un programma di interventi (che si concluderà alla fine di ottobre) e che prevede, tramite una ditta incaricata, la disinfestazione mensile di tutte le caditoie presenti in aree pubbliche (circa 16.000). Occorre però coinvolgere la cittadinanza per pulire e trattare periodicamente, in base al prodotto utilizzato, le proprie caditoie visto che solo il 30% delle caditoie è su suolo pubblico mentre ben il 70% si trova in aree private, sulle quali la ditta incaricata non può intervenire. 

Ecco perché in Piazza Martiri sarà allestito in giugno un PUNTO INFORMATIVO sulla zanzara tigre che servirà a sensibilizzare i cittadini sulla corretta gestione di questo insetto, dando informazioni e distribuendo materiali e confezioni-campione di prodotto larvicida (fino ad esaurimento).  Nel mese di giugno il punto informativo sarà aperto dalle ore 8.30 alle ore 12.30 nelle giornate di sabato 9 giugno,  giovedì 14 giugno, giovedì 21 giugno e sabato 23 giugno, in una casetta di legno sopra il rialzato della piazza, all’altezza del civico 24 (di fronte al supermercato Oviesse). I larvicidi risultano una soluzione importante, anche alla luce della prima evidenza della resistenza della zanzara tigre ai piretroidi in Italia, categoria di insetticidi da usare in situazioni circostanziate per salvaguardarne l’utilità in caso di emergenza.

Insieme ad esperti dell’Ufficio Ambiente comunale e a volontari delle GEV, protagonisti del punto informativo saranno i giovani studenti della classe 3° E del Liceo Fanti Scienze Applicate, che hanno partecipato al progetto di alternanza scuola-lavoro “Studenti contro la zanzara tigre”, coordinati dalla professoressa Anita Pavesi.

Il contatto diretto con i cittadini come informatori e sensibilizzatori rappresenta la fase finale di un’esperienza nuova e stimolante per il CEAS, realizzata in stretta collaborazione con il settore ambiente del Comune di Carpi: un percorso di 30 ore di “alternanza scuola-lavoro” con una fase di formazione su conoscenze di biologia ed etologia della zanzara tigre ed una fase operativa di monitoraggio.

Gli alunni hanno elaborato un questionario per verificare le competenze dei cittadini relativamente alla biologia, per poi passare alla ricerca sul campo insieme agli esperti ambientali del CEAS, per effettuare campionamenti e analisi allo stereo-microscopio delle uova e delle larve prelevate, arrivando a determinare e quantificare la presenza della zanzara tigre nell’area presa in esame.

I risultati di questo studio sono stati esposti pubblicamente dagli studenti lo scorso 26 maggio in occasione del convegno “ACQUA, ACQUA”: riflessioni su una gestione consapevole dell’oro blu, con l’intervento “Vita e acqua: binomio inscindibile - Un ecosistema acquatico alterato può determinare conseguenze anche molto problematiche per la salute dell’uomo”. 

La presentazione è stata davvero creativa. I dati salienti del progetto sono stati riportati da uno studente travestito da zanzara che si è presentato con la frase “Io mi chiamo Aedes albopictus, e mi nutro di sangue!”, lasciando tutta la platea di stucco!

Approfondimenti

Sito regionale “Zanzara tigre”
Progetto di alternanza scuola-lavoro con il CEAS
Misure contro le zanzara tigre - Soliera

Per informazioni:
Comune di Carpi, Settore Ambiente
tel. 059 649081, .(JavaScript deve essere abilitato per visualizzare questo indirizzo email)

(pubblicato il 31 Maggio 2018)